La via del guerriero

O dovrei dire della guerriera? Chissà perchè quando è generico si declina sempre al maschile.

Oggi vi propongo un workshop esperienziale davvero fuori dagli schemi per domani sera a Bologna: La via del guerriero.

Il titolo è un po’ provocatorio, un po’ evocativo ma comunque ne vale la pena!
Si parlerà di  energia personale: la risorsa più preziosa che abbiamo. E’ importante imparare a riconoscerla, gestirla e metterla a frutto in maniera strategica, anche rompendo schemi e abitudini boicottanti personali.

L’incontro è libero e gratuito, fino ad esaurimento posti, la location è la sala del Comune quartiere Reno: via Battindarno 123, Bologna. Il workshop fa parte di un ciclo di incontri organizzato con la Banca del Tempo Reno ma non è necessario aver seguito i precedenti incontri.

Qui su Fb tutti i dettagli: ci conosceremo di persona qui?

Un’altra Scinthilla per la mente: val bene investire l’aperitivo del venerdì!

la via del guerriero

Annunci

Vaccini

Vaccini

Scegliere se vaccinare o meno il proprio bambino è una scelta importante, personale e con delle conseguenze in ogni caso. Ad onor di cronaca pubblico un articolo che mi è piaciuto.

Come per l’autosvezzamento però abbiamo a che fare con le ns abitudini: ok scegliere per il no o per il sì ma che stile di vita abbiamo?

Che aiuti diamo al ns corpo?

Abbiamo cura di rafforzare il ns sistema immunitario quotidianamente?

Ci sono molte strade, quando possibile:

– MOVIMENTO: sostituire la macchina con delle passeggiate o con una bella pedalata;

– ALL’APERTO: trascorrere tempo all’aria aperta, a prescindere dai fattori climatici – chiaro, più brevi con bufere in corso. Ad es. I ns cuccioli si divertono moltissimo con la pioggia: per loro la pelle è impermeabile, vagli a spiegare che gli abiti no.

– CIBO: Mangiare cibi poco “raffinati” nelle lavorazioni e più possibile vicino alla filiera, meglio se bio o da coltivazioni che rispettano la terra. Variare i semi, i cereali, introdurre cibi “a catena lunga” – w la chimica – & ridurre i cibi acidi in favore di quelli basici.

Questo non vuol dire vivere da malati ma conservarsi sani, come nella medicina tradizionale cinese, dove il medico si visita per conservare la salute non per far sparire il sintomo.

Di recente ho avuto il piacere di partecipare a TedMed Bologna, dove si sono intervallati relatori internazionali tra medici, ricercatori e imprenditori del campo medicale.
L’evento è stato molto interessante: tra i panelists sul palco è emersa la ricerca del benessere umano ed è prevalsa la tesi “controcorrente” – extra sistema sanitario – che cura in modo olistico l’essere umano e non più solo attraverso gli allopatici.
Un’altra volta sento dire che il DNA non ha il controllo della ns vita: questa tesi avvallata scientificamente davvero ci mette di fronte al prendere la responsabilità  delle ns scelte e alla responsabilità delle credenze a cui diamo peso!
Di nuovo la conferma che il cibo gioca un ruolo fondamentale: oggi è l’#Earthday.
Più azioni di consapevolezza da parte di tutti noi verso la Terra e verso il ns sistema di vita.
Lo dobbiamo ai ns figli come buone abitudini: ci osservano e ripetono ciò che vedono.
Lo dobbiamo loro per permettergli di diventare adulti migliori: chiediamoci quante volte il ns comportamento sarebbe sostenibile, se tutti facessero come noi?